Thrive Through Purpose – Alessandro Broccolo

Episodio 24 – Un reframing per raggiungere quello che vuoi

7 Dicembre 2021

Iscriviti su

Condividi su

Vi è mai capitato di entrare in una riunione, magari non per primi, ma a metà e di percepire che ci fosse qualcosa che non andava nell’aria?

Vi è mai capitata la stessa cosa nella vostra vita privata? Magari la sensazione di svegliarsi con il piede storto al mattino e avere poi conferma che tutta la giornata va storta?

Proviamo a immaginare questa cosa nelle relazioni.

Torniamo sul lavoro; non capire cosa vuole veramente il vostro capo, non riuscire a dialogare tra colleghi, non riuscire a negoziare con un partner, oppure semplicemente non riuscire a convincere, o meglio a guidare, il vostro team.

E di nuovo, nella nostra vita a casa, non riuscire a venirne fuori da una discussione con il partner di vita o con un figlio.

Tutte queste situazioni, soprattutto quelle lavorative, ci possono creare stress, ansia, infelicità, ma anche difficoltà ad essere e dare il meglio di noi; anche un lavoro che ci piace può diventare un incubo e anche a casa, con le persone che amiamo, ci sembra di non dare tutto quello che vorremmo dare.

Ci chiediamo cosa ci sia che non vada e ci diamo due risposte:

  1. la prima è che “è un periodaccio” e appena potrò calmarmi le cose andranno meglio, fluiranno meglio;
  1. la seconda è che qualcuno, noi stessi o le altre persone, debba avere un qualche tipo di colpa. Questa colpa può essere disattenzione, incapacità, poca passione oppure distrazione, mancanza di intelligenza emotiva o semplicemente mancanza di temperamento… quello che definiamo caratteraccio.

Per quanto queste situazioni ci appaiano nel primo modo, quello del periodaccio o nel secondo, quello della “colpa”, il risultato è che non vediamo veramente la realtà delle cose.

Come mangiamo, come respiriamo, come ci sediamo, la nostra postura, la nostra respirazione; quella nostra e quella che vediamo o percepiamo nelle altre persone, creano in noi delle reazioni sensoriali, appunto come risposta ai sensi e delle reazioni emotive. Saper controllare questi passaggi è uno degli aspetti dell’intelligenza emotiva; sapere chi siamo, quindi coscienza, spirito, anima o in generale qualcosa di più del nostro corpo e della nostra mente, ci permette di essere oltre che emotivamente intelligenti anche consapevoli.

Music from Uppbeat (free for Creators!):
https://uppbeat.io/t/soundroll/the-anthem
License code: 0ORQFHUG4HSY1ABZ

ACCEDI